IPA/BC Monitor (POR-FESR 2014-2020)

ipa_logo.png

IPA/BC-Monitor è la soluzione per il monitoraggio del particolato da combustione emesso da sorgenti di traffico e da riscaldamento domestico in ambiente urbano, con il suo carico di microinquinanti prioritari (IPA) e di agenti climalteranti (BC).

Grazie all’impiego di dispositivi microelettronici e micromeccanici (MEMS) e di altre soluzioni ad elevata automazione, IPA/BC-Monitor risolve i classici problemi di ingombro e di costi delle misure chimiche online del particolato atmosferico, fornendo un sistema completo per la misura ottica del black carbon e inclusivo di un sistema gascromatografico completo e miniaturizzato per la misura degli IPA nel particolato.

L'inquinamento dell'aria rappresenta uno dei principali fattori di rischio per la salute del cittadino per cause ambientali. Tra le componenti chimiche del particolato atmosferico (PM), il Black Carbon (BC) e gli Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA) sono quelle per le quali sono state raccolte evidenze più chiare circa la loro pericolosità per la salute pubblica (OMS 2012). Il BC è anche un agente climalterante che contribuisce al riscaldamento globale (IPCC 2013). BC e IPA sono co-emessi da tutte le principali sorgenti di combustione (traffico, riscaldamento domestico) che caratterizzano i principali hot spot di inquinamento atmosferico in ambiente urbano. Oltre agli effetti su clima e salute pubblica, il degrado della qualità dell'aria costituisce anche un impedimento all'uso degli spazi pubblici per scopi ricreativi e sportivi (aree verdi) o per la mobilità (piste ciclabili). Il progetto si propone di sviluppare un sistema innovativo, compatto e stand-alone, per la misura online di questi due componenti chiave del particolato atmosferico con tecnica gas-cromatografica. Il target del sistema proposto è quello di essere implementato in reti di monitoraggio in ambiente urbano, garantendo il superamento delle problematicità della determinazione degli IPA con metodi convenzionali dovute agli elevati costi per il campionamento e le analisi di laboratorio. L'eliminazione dei tempi tra campionamento e analisi consente anche la trasmissione di dati di qualità dell'aria in tempo reale, alle amministrazioni e ai cittadini. Lo strumento sarà infatti dotato di un sistema di controllo smart di gestione automatizzata dei dati per fornire indici semplici di qualità dell'aria e lo sviluppo di servizi utili, nell'ottica di metterli al servizio del cittadino e di fornire supporto alle amministrazioni pubbliche che devono rispondere alle nuove esigenze di adottare strategie sinergiche, cosiddette win-win, al fine sia di migliorare la qualità dell'aria che di mitigare i cambiamenti climatici.

Durata: 1 Aprile 2016 – 31 Marzo 2018 (24 mesi).

Finanziamento: Costo complessivo = 1.130.500 €. Finanziamento regionale = 813.850 €.

Link al sito di progetto: www.ipabcmonitor.it/

Tags: Monitoraggio Atmosfera Sviluppo Strumenti e Sensori