NAIADI (POR-FESR 2014-2020)

naiadi.JPG

Il progetto intende sviluppare una nuova famiglia di “robot” acquatici a zero impatto ambientale, che utilizzano tecnologie innovative per raccogliere dati multidisciplinari (Geofisici, Geochimici ed Ambientali) utili allo studio ed al monitoraggio ambientale in vari contesti, inclusi porti, laghi, fiumi, canali e zone costiere.

Il progetto NAIADI, finanziato dal programma della Regione Emilia-Romagna POR-FESR 2014-2020, riunisce in un partenariato misto pubblico-privato 3 laboratori regionali per il trasferimento tecnologico e l’innovazione e 5 imprese private che operano nel settore ambientale con l’obiettivo comune di realizzare una nuova famiglia di “robot acquatici”, ovvero veicoli autonomi per lo studio e il monitoraggio del territorio sommerso.

Il progetto intende sviluppare una nuova famiglia di “robot” acquatici con open hardware e software a zero impatto ambientale, che utilizzano tecnologie innovative per raccogliere dati multidisciplinari (Geofisici, Geochimici ed Ambientali) utili allo studio ed al monitoraggio ambientale in vari contesti, inclusi porti, laghi, fiumi, canali e zone costiere. Il partenariato di NAIADI si propone di colmare un’importante lacuna: la mancanza di strumenti efficaci di indagine e monitoraggio in questo tipo di ambienti, complessi e di difficile accesso, con la prospettiva di contribuire alla creazione di un nuovo Ecosystem Service per uno sviluppo sostenibile di tutte le economie connesse. Lo scopo è quello di realizzare una gamma di veicoli autonomi di superficie (USV) in grado di ospitare strumentazione modulare, sviluppata “ad-hoc” con tecnologie open-source, che apra un’inedita prospettiva di valorizzazione e monitoraggio del territorio.

Durata:  Marzo 2016 –  Giugno 2018 (27 mesi)

Finanziamento: Costo complessivo = 1.413.543,00 €. Finanziamento regionale = 1.000.000 €.  

Link al sito di progetto www.naiadi-project.com

Tags: Monitoraggio Ambienti Acquatici Project Management