15 Maggio 2019 - Kick-off meeting del Progetto POR-FESR TAO

15 Maggio 2019

Inizia oggi il progetto POR-FESR TAO, nato per sviluppare tecnologie innovative per il monitoraggio della fascia costiera. TAO è coordinato dal Consorzio Proambiente (Tecnopolo Bologna CNR) e riunisce in un unico partenariato ricercatori industriali della Rete Alta Tecnologia dell'Emilia-Romagna (CIRI dell'Università di Bologna: Edilizia e Costruzione, FRAME, Meccanica Avanzata e Materiali) ed imprese regionale che operano nella difesa della fascia costiera, oltre al gruppo SAIERfacente capo a CNA Emilia-Romagna.

Il Progetto POR-FESR INFORMARE sulla rivista Mondo Balneare

Aprile 2019

Il progetto POR-FESR INFORMARE descritto e raccontato in un articolo pubblicato nel numero 13 / Marzo 2019  della rivista di riferimento per gli operatori del settore “Mondo Balneare”

Titolo dell’articolo “Previsioni meteo marine a portata di mano con la nuova APP Informare”, Autori: Gabriela Carrara, Francesco Riminucci e Paolo Bonasoni.
L’articolo è scaricabile dal sito della rivista Mondo Balneare: http://rivista.mondobalneare.com/numero-13-marzo-2019/

INFORMARE (POR-FESR 2014-2020)

ll progetto POR-FESR INFORMARE mira alla realizzazione di un sistema informativo innovativo per la divulgazione di dati osservativi e previsionali meteo-marini lungo il litorale dell’Emilia-Romagna. Lo scopo? Sviluppare nuovi servizi dedicati alle imprese del settore turistico balneare della Regione. INFORMARE è finanziato dalla regione Emilia-Romagna all’interno del programma operativo del Fondo europeo di sviluppo regionale POR-FESR 2014-2020, riunisce in un partenariato misto pubblico-privato 3 laboratori regionali per il trasferimento tecnologico e l’innovazione (Proambiente Scrl, il gruppo C.S.A. e Confindustria Emilia-Romagna Ricerca - CERR), 2 imprese private (Cooperativi Bagnini Cervia e Communication Technology)  e 3 istituti del CNR (ISAC, ISMAR e IBIMET) che operano nel settore ambientale con l’obiettivo comune di realizzare un sistema informativo integrato per la divulgazione di dati osservativi e previsionali inerenti gli aspetti meteorologici e climatici, di qualita’ dell’acqua e dell’aria, al fine di fornire una serie di servizi innovativi ed efficaci all’universo degli operatori turistici della riviera Emiliano-Romagnola (E-R), dei bagnanti e degli stakeholder.

Posizione aperta per il progetto POR-FESR BiophotOmics

CALL PER UN POSTO DI RICERCATORE POST-DOC DA INSERIRE NEL PROGETTO “BiophotOmics

La partnership del progetto “Development and pilot validation of medical portable biophotonic imaging device integrated with Lipid-Omic testing methodology” ( Acronimo BiophotOmics) finanziato dalla regione Emilia Romagna- POR FESR 2014-2020 ASSE 1 AZIONE 1.2.2 cercalaureato con PhD per svolgere la seguente attività:

Sviluppo di tecniche di imaging (comprensive di algoritmi) applicate alla microscopia convenzionale e iperspettrale, e validazione di pattern iperspettrali su un biosensore modello di membrane cellulari normali o patologiche.

Posizioni aperte per il progetto POR-FESR BiophotOmics

30 luglio 2019

CALL PER DUE POSTI DI RICERCATORE DA INSERIRE NEL PROGETTO “BiophotOmics

La partnership del progetto “Development and pilot validation of medical portable biophotonic imaging device integrated with Lipid-Omic testing methodology” ( Acronimo BiophotOmics) finanziato dalla regione Emilia Romagna- POR FESR 2014-2020 ASSE 1 AZIONE 1.2.2 cerca due laureati per svolgere la seguenti attività:

Sviluppo di tecniche di imaging (comprensive di algoritmi) applicate alla microscopia convenzionale e iperspettrale, e validazione di pattern iperspettrali su un biosensore modello di membrane cellulari normali o patologiche.

Sede di lavoro: Università di Ferrara

Proambiente ospita le scuole per parlare di innovazione e sviluppo sostenibile

06 Marzo 2019

Nel mese di Marzo 2019 Proambiente ospiterà nei sui laboratori, nel corso di cinque incontri, 150 tra studenti e insegnanti di scuole secondarie di primo e di secondo grado per illustrare il ruolo, le attività e gli obiettivi della Rete Alta Tecnologia e di Proambiente e per stimolare la loro curiosità verso il mondo della ricerca e dell’innovazione.

Questa attività di Proambiente si inserisce nel progetto “SISTEAMIAMOLI!”finanziato dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito  del bando “Invito a presentare progetti ai sensi dell’art. 25 della L.R. 12/2003 e ss.mm.ii. – I luoghi della conoscenza e della ricerca per nuovi approcci alle discipline STEAM”approvato con delibera di Giunta regionale n. 1517 del 17/09/2018.

Obiettivo finale del progetto è sensibilizzare e coinvolgere le scuole sull’utilizzo delle tecnologie per rispondere alle sfide attuali della società, in coerenza con l’Agenda2030 e gli Obiettivi di Sviluppo di sviluppo e per rispondere alle attese del mondo del lavoro. Il tutto facendo leva sul gioco, la creatività, la collaborazione, lo spirito di imprenditorialità e la trasmissione della passione per la ricerca e il metodo empirico.

L’Istituto Tecnico Statale Calvi di Finale Emilia (Modena) è capofila del progetto, che coinvolge altre cinque istituzioni scolastiche, il Clust E-R GreentechGreentech, Proambiente S.c.r.l., oltre ad altri enti regionali che si occupano di ricerca e innovazione..

VALUE CE-IN (POR-FESR 2014-2020)

Il progetto POR-FESR Value CE-IN (VALorizzazione di acque reflUE e fanghi in ottica di economia CircolarE e simbiosi INdustriale), coordinato da ENEA e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, al quale partecipano Proambiente Scrl (Tecnopolo CNR), Università di Bologna e Ferrara, Politecnico di Milano e le aziende Hera, Caviro Distillerie, Agrosistemi, Irritec, Alga&Zyme Factory e Promosagri; ha l'obiettivo di creare soluzioni hi-tech, biotecnologie innovative e nuovi modelli di business per valorizzare l’intera catena del trattamento depurativo delle acque reflue municipali e industriali, in linea con i principi dell’economia circolare.