NEXT SCIENCE. Anche la ricerca è roba per Gen Z

Il 24 novembre 2023 presso l’Area Territoriale di Ricerca CNR di Bologna abbiamo organizzato la seconda giornata per festeggiare i 10 anni di PROAMBIENTE. Per il nostro secondo momento di condivisione, abbiamo deciso di rivolgerci a un target diventato molto importate per noi negli ultimi anni: il mondo delle scuole e della formazione.

Sensibilizzare e formare giovani innovatori permette di diffondere una cultura più attenta e in ascolto su tematiche ambientali, partendo proprio dai cittadini del domani e che dovranno affrontare numerosi cambiamenti. Studi dimostrano che la Generazione Z (nati tra i tardi anni novanta del XX secolo e i primi anni dopo il 2010) sente già molto l'importanza di queste tematiche; secondo una recente ricerca di Ipsos, una delle caratteristiche principali dei giovani appartenenti a questa generazione è data dal desiderio di migliorare la società e rigenerare un senso di futuro. In particolar modo, ragazze e ragazzi individuano tra le azioni prioritarie “mettere al primo posto l’ambiente e la sostenibilità”. Per l’83% della Gen Z l’affermarsi di un’economia green e di industrie eco-sostenibili è giusto o, addirittura, indispensabile. Una buona speranza per il futuro.

Le 3 classi e i 65 studenti che hanno partecipato alla nostra giornata provengono dal Liceo Da Vinci di Casalecchio (indirizzo Scientifico), dal Liceo Galvani (indirizzo Scientifico Internazionale) e dall’Istituto Tecnico Belluzzi Fioravanti (indirizzo Biotecnologie), entrambi di Bologna. L’obiettivo della giornata era di aggiungere un piccolo tassello per avvicinare i giovani al mondo della ricerca, spesso difficilmente raggiungibile, ma anche i ricercatori al mondo dei giovani.

Dopo l’apertura da parte di Paolo Bonasoni, presidente di PROAMBIENTE, sulle attività del CNR e dei laboratori di ricerca industriale in merito all’emergenza climatica, si sono susseguiti una serie di interessanti interventi da parte di ricercatori CNR, PROAMBIENTE e imprenditori.

  • Mauro Mazzola ha raccontato le attività dell’Istituto Scienze Polari (CNR ISP), a cui è seguito poi un collegamento speciale con la collega Simonetta Montaguti, in diretta dall'Osservatorio Artico Dirigibile Italia a Ny Alesund in Artide.
  • Angela Marinoni dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (CNR ISAC) ha presentato le attività del suo gruppo di ricerca inerenti le misure sulla composizione chimica dell’atmosferica in ambienti remoti, a cui è seguito un collegamento in diretta dall’Osservatorio Climatico Ottavio Vittori del Monte Cimone sull’Appennino Tosco-Emiliano, con le giovani neo-ricercatrici Cecilia Magnani e Martina Mazzini.
  • Ivano Battaglia, AD Lab Service Analytica e Consigliere CDA PROAMBIENTE, ha riportato l’esperienza del progetto Europeo AIR-BREAK: Che aria tira?
  • Francesco Suriano, ricercatore di PROAMBIENTE, ha mostrato sperimentazioni dal vivo di misure CO2 indoor del nostro progetto Erasmus+ CHANGE.


Nella seconda parte della mattina è iniziato il Tour guidato nei Laboratori di ricerca ambientale e sviluppo tecnologico di PROAMBIENTE e degli Istituti CNR per “far toccare con mano” cosa fa un Ricercatore.

CNR IBE - Istituto per la bioeconomia. 1. Laboratorio di micropropagazione: tecnica di clonazione delle piante in vitro. 2. Laboratorio sensoriale: rapida panoramica delle attività e una breve dimostrazione su come viene condotto un “consumer test” per determinare il gradimento di un prodotto.

CNR IMM - Istituto per la microelettronica e microsistemi: visita alla clean room dove vengono realizzati i dispositivi elettro-meccanici miniaturizzati in silicio impiegati all’interno di sistemi complessi (analitici, fluidici, fotovoltaici,...).

CNR ISMAR - Istituto di Scienze Marine: visita presso la carototeca, sala di conservazione e di analisi dei campioni ottenuti a seguito di carotaggi effettuati su ghiaccio e su roccia per investigazioni di tipo sedimentario, stratigrafico e climatologico.

CNR ISOF - Istituto per la sintesi organica e la fotoreattività: descrizione di impianti pilota usati per testare una serie di filtri per la purificazione delle acque, con la realizzazione di esperimenti dimostrativi.

PROAMBIENTE: presso l’Innovation corner sono stati mostrati e descritti alcuni dei più significativi prodotti sviluppati negli ultimi 10 anni, grazie alla collaborazione tra Ricercatori e PROAMBIENTE in progetti Regionali, Nazionali ed Europei.

 

ragazzi1

ragazzi2

 

Ringraziamo ragazzi e ragazze, professori e professoresse, che hanno accettato di passare questa mattina formativa insieme a noi, ai nostri soci e ai ricercatori. Per rappresentarla, è possibile utilizzare la metafora del seme: “piantare” qualcosa di positivo che possa, con il tempo, crescere e fiorire.